sabato 30 maggio 2020

Le Crepes flambèes ai frutti rossi

Questa ricetta l'ho vista preparare diverse volte in un ristorante sul lago di Comabbio, dal bravissimo chef Cesarino (il locale porta ancora il suo nome). Ero una bambina e mi affascinava molto vedere lui arrivare col carrellino al tavolo e dar fuoco a quelle crepes meravigliose nella padella di rame...
Questa è una mia interpretazione del dolce.

Ingredienti per 4 persone

Per le crepes:
250 ml latte
2 uova
125 gr di farina
un pizzico di sale

Per la preparazione:
2 arance bio (occorre usare anche la buccia, quindi devono essere non trattate)
5/6 zollette di zucchero
40 gr di burro
250 gr di frutti rossi (fragole, lamponi, mirtilli, ribes, more)
un bicchierino di liquore all'arancia (Cointreau, Grand Marnier, oppure Rhum aromatizzato con un pò di scorza d'arancia, se non ne avete)
Crema pasticciera (dose con 1 tuorlo, 125 ml latte, 2 cucchiai di zucchero, 1 cucchiaio di maizena, vaniglia, una scorzetta di limone)

Strofinate le zollette di zucchero sulla buccia di un arancia ben lavata e asciugata. Devono assorbire gli oli essenziali profumati della scorza.
Preparate la pastella delle crepes mescolando tutti gli ingredienti delle crepes. Io aggiungo il latte gradualmente, dopo aver mescolato le uova con la farina. Lasciate riposare una mezz'oretta.
Nel frattempo preparate la crema. Fate bollire il latte con una scorzetta di limone e un pezzetto di stecca di vaniglia. Battete tuorlo e zucchero. Unite la maizena e a filo in latte caldo, ma non troppo.
Filtrate, mettete sul fuoco a calore moderato e portate a cottura mescolando piano.
Preparate le crepes in un padellino piccolo. Con questa dose ne dovrebbero venire una dozzina.
In una padella antiaderente grande sciogliete il burro a fuoco lento e unite le zollette aromatizzate. Unite quindi il succo delle arance e cuocete a fuoco dolce per 4/5 minuti. In questo sciroppo inzuppate le crepes una ad una, inserendo un cucchiaio di crema e chiudendole in 4. Togliere dalla pentola lasciando sgocciolare bene lo sciroppo in eccesso nella pentola. Alzare il fuoco e buttare i frutti rossi puliti ed eventualmente tagliati (le fragole a fettine). Far rosolare bene per qualche minuto, quindi unire le crepe e buttare il liquore. Fiammeggiare un attimo e servirle calde calde...

lunedì 23 aprile 2018

Gnocchetti alla parietaria con ricotta salata


Ebbene si! La parietaria si può usare in cucina. Ed ha anche moltissime proprietà.
In una delle mie escursioni per erbe mi è stato consigliato da un  gentilissima esperta, Aurora Severini,  di usarla negli gnocchi. E non me lo sono fatta ripetere due volte 😁
La ricetta è veramente semplice. La quantità delle foglie è a vostra discrezione. Non ha un sapore molto coprente quindi potrete abbondare. Volendo può essere mescolata alle ortiche.

giovedì 22 marzo 2018

La Pizza di formaggio di nonna Liliana


La pizza di formaggio è una specialità marchigiana ed umbra che si prepara per le festività di Pasqua e per le scampagnate del primo di Maggio. E' un morbido pane arricchito di pecorino che si serve con affettati tipici, formaggi e fave fresche, ed è davvero squisita.
Questa ricetta è stata messa a punto da me e da mia suocera. La vera marchigiana era lei, io la "consulente" che l'affascinava con le ricette del pane e l'uso della pasta madre. E devo dire che per come diceva di non amare la cucina, invece era brava davvero! Per tanti anni lei ha realizzato la pizza e noi ce la siamo gustata. Un'aggiustatina qui, una modifica là, ogni volta miglioravamo la ricetta.
Ci piaceva soffice e delicata di gusto, quindi cercavamo di utilizzare formaggi dal sapore non troppo deciso. In suo onore pubblico la nostra ultima versione...

sabato 14 ottobre 2017

Gattò di patate con ragù taccole e formaggio


Una mia versione del gattò.
Chissà quante ce ne sono...
E' un piatto che si presta ad infinite varianti. Di solito lo preparo con prosciutto cotto, piselli e formaggio. Ma è un classico cucinarlo con gli avanzi del frigorifero. Oggi, avendo appena preparato del ragù e trovandomi già pronte delle taccole, ho pensato a questa versione.

domenica 8 ottobre 2017

Gnocchi dolci di patate


Potrebbe sembrare un dolce, ma invece si tratta di un primo piatto. Anche se difficilmente viene servito come tale.
La ricetta è semplice, l'impasto degli gnocchi di patate tradizionale viene farcito con della confettura. Li preparava mia nonna Silvana, che io purtroppo non ho mai conosciuto. A me sono arrivati dai racconti di mio padre. Pare la nonna avesse una grande passione per la cucina! 😄

giovedì 23 marzo 2017

Cheese cake ai frutti di bosco


Una torta leggera e fresca da preparare velocemente, senza cottura. Per la base uso biscotti integrali alla frutta secca, pochissimo burro giusto per compattarli, ma anche lasciando che si sbriciolino un pò. Senza gelatina e burro può diventare un ottimo dessert al cucchiaio da servire in monoporzioni!

lunedì 27 febbraio 2017

Rose di Carnevale (Róże Karnawałowe)

Un alternativa scenografica alla classica forma delle chiacchiere di carnevale, con un impasto insolito, ma decisamente friabile e leggero. La ricetta è Polacca, suggerita dalla mia carissima amica Ewa.
Negli ingredienti si trovano la panna acida, facilmente reperibile ormai nei nostri supermercati, e lo spirito, alcool etilico usato per confezionare i liquori.
Si possono usare stampini tondi di diverse misure, oppure a fiore...