domenica 8 ottobre 2017

Gnocchi dolci di patate


Potrebbe sembrare un dolce, ma invece si tratta di un primo piatto. Anche se difficilmente viene servito come tale.
La ricetta è semplice, l'impasto degli gnocchi di patate tradizionale viene farcito con della confettura. Li preparava mia nonna Silvana, che io purtroppo non ho mai conosciuto. A me sono arrivati dai racconti di mio padre. Pare la nonna avesse una grande passione per la cucina! 😄


Tempo di preparazione: 1 ora e mezza

Ingredienti per 6 persone
1 kg di patate,
200 gr. di farina più qualche pugno per spolverare
2 uova

per il ripieno:
marmellata di prugne oppure
di albicocche

per il condimento:
60 gr di burro
6 cucchiai di pane grattugiato,
1 pizzico abbondante di cannella
6 cucchiai di zucchero di canna

Bollite le patate in abbondante acqua con la buccia. Scolatele e sbucciatele quindi passatele  ancora calde allo schiacciapatate su una spianatoia spolverata con una metà della farina.
Impastate velocemente, ma con leggerezza, con l'uovo e il resto la farina. Prendete dei pezzetti di pasta grossi quanto una grossa noce e formare dei nidi all'interno dei quali poserete un cucchiaino di marmellata.


Con molta attenzione chiudete a formare una grossa pallina (tipo canederlo) e rotolatela in un pò di farina. Questa operazione è un pò complicata, se non si chiudono bene poi in cottura tendono a riaprirsi. Per aiutarmi utilizzo un pochino di bianco d'uovo sui bordi.
Cuocete gli gnocchi in acqua salata bollente.
Scolateli appena vengono a galla e conditeli nel modo seguente: scaldate appena il burro in una larga padella antiaderente e unitevi gli gnocchi appena scolati. Cospargete con il pane grattugiato lo zucchero e la cannella - mescolati prima insieme - e rigirateli bene nel condimento per qualche minuto a fiamma vivace.
Serviteli caldi caldi.
Le zie friulane mi hanno spiegato che in origine venivano preparati con prugne o albicocche fresche o secche, poi sostituite dalla confettura.




Nessun commento:

Posta un commento