venerdì 22 aprile 2016

Chitarrine al nero di seppia, alici, uvetta, pinoli, finocchietto... e "muddica atturrata"


Anni fa, durante un piacevole soggiorno in Sicilia, ho avuto il piacere di assaggiare la pasta con le sarde, e da allora mi diverto a riproporla a casa, anche modificando gli ingredienti. Ma non mancano mai la "passolina" - uvetta - il finocchietto selvatico, i pinoli, e la "muddica atturrata", gustosissimo pan grattato fatto tostare in poco olio fino a che non diventa dorato e croccante!
Spesso la preparo sostituendo le sarde con pesce spada oppure con alici come in questo caso.
Questa mattina avevo acquistato delle bellissime seppie e pulendole mi è venuto spontaneo usare il nero per prepararci un pò di pasta. Ed avendo comprato anche delle freschissime alici... Et voila!!
Una variante decisamente gustosa!

Tempo di preparazione: 30-35 minuti (se acquistate alici già pulite i tempi si riducono!)
Tempo di cottura: 10 minuti

Ingredienti per 6 persone:

PER LA PASTA:
4 uova
250 gr di farina "0"
100 gr di semola di grano duro
due "sacchettini" di nero di seppia
1 cucchiaio d'olio
1 pizzico di sale

PER IL CONDIMENTO:
400 gr di alici
100 gr di pinoli
70 gr di uvetta
qualche ciuffetto di finocchio selvatico fresco
150 gr di pane grattugiato
2 spicchi d'aglio (qui non so se i siciliani mi perdoneranno)
olio extra vergine d'oliva
sale

Preparate la pasta come al solito, ma mescolando alle uova il nero di seppia prima d'impastare. Copritela e lasciatela riposare al fresco per una mezzora. Stendetela e tagliate delle sottili chitarrine.
Pulite le alici togliendo la lisca e sciacquandole bene in acqua corrente.
Portate a bollore l'acqua per la pasta. Mettete le uvette in ammollo in poca acqua calda.
Tritate il finocchietto selvatico molto finemente.
In una padella capiente scaldate a fuoco basso 3-4 cucchiai di olio con uno spicchio d'aglio sbucciato e privato dell'anima. Versateci i pinoli e le alici, alzate il fuoco - deve essere vivace - e unite il finocchietto e l'uvetta ben strizzata. Aggiustate di sale. Non appena le alici perdono il colore rosato sono pronte.
In una piccola padellina mettete un cucchiaio d'olio, l'altro aglio, scaldate e unite il pane grattato e un cucchiaino di finocchietto tritato. Salate un poco e rigirate con il cucchiaio di legno finchè non assume un bel colore dorato. Togliete gli spicchi d'aglio.
Cuocete la pasta, scolatela al dente e conditela nella padella delle alici (che nel frattempo avrete rimesso sul fuoco) mescolando giusto il tempo necessario. Unite un poco d'acqua di cottura se è troppo asciutta.
Servite calde le chitarrine cospargendole con le "muddiche" e, se piace, un filo d'olio al peperoncino!

Nessun commento:

Posta un commento